Gyor 2017 e l’Olimpiade che cresce p3

dopo una seconda giornata con medaglie di un nuovo colore, leggi QUI,  e preludio di un pomeriggio interessantissimo

ecco la terza giornata di qualifiche EYOF2017

Gyor 2017A Gyor, la sessione si apre con Asia Isabel Toma che centra la semi dei 100 rana. L’1’13.19 e la posizione non sono strepitose ma la classifica dalla 5^ posizione a scendere è corta. Eliminata Giorgia Vavalle 28° tempo 1’15.14.

Il 200 dorso chiama, ma Costanza Cocconcelli non risponde. 11° tempo (2:19.48) per la bolognese in una distanza che sicuramente non la impensierisce. L’oculata gestione della gara le fa mancare la qualificazione, ma la scalda per la successiva batteria dei 200 misti, obiettivo di giornata, che la vede qualificata alla finale di stasera. Con il 2° tempo (2’19.33) è alle spalle dell’onnipresente Nagy che punta forte sulla rana per far saltare il banco. Martina Ratti chiude con il 19° tempo: 2’24.29.

Anche i 200 misti maschili prenotano un finalista azzurro. Thomas Ceccon riesce ad entrare con il 5° tempo. 2’05.91 e classifica corta, lasciano aperta ogni soluzione possibile. 16° Tobia Svaldi con 2’08.81.

Le azzurre si giocano l’accesso alla finale dei 400 stile libero che si aggiudica Michela Caglio con il 5° tempo. Inevitabilmente Noemi Cesarano con il 7° non prenderà parte alla sfida che vede capofila la spagnola Garcia Marin con 4’19.60.

La finale dei 200 rana non vedrà né Fabio Coppola (2’29.41) nè Tobia Svaldi (2’32.93) eliminati con il 24° e 28° tempo.
Pomeriggio caldo… restate sintonizzati.

Rispondi