World Games #lifesaving part2

Vincere è divino, replicare “diabolico”

E’ un nuovo record europeo il tempo che rompe il ghiaccio delle finali ai World Games 2017 di Wroclaw.
Opera di un’effervescente Silvia Meschiari che mette in acqua  il talento che la distingue, distruggendo con 2’05.89 il vecchio limite continentale dei 200 ostacoli. Sotto al 2’07.11 che già le apparteneva e stabilito a  Milano il 26/04/2014.  Silvia replica così l’oro di Cali 2013.

Legno per Serena Nigris che pur migliorando il suo mattino, non avvicina il suo personale, vedendo così sfumare per l’inezia di 1/100 l’occasione di salire sul podio occupato da Alicja Tchorz e Margaux Fabre. (rank)

world games 200ostacoli F.jpg

Federico Frecciarossa Gilardi con un 200 nuotato da vero duecentista, centra l’argento. Finale thriller che si conclude solo al tocco. La spunta in 1’55.03 l’aussie Woodward sull’azzurro con 1’55.08 e il kiwi Kent con 1’55.21. 4° Sacha Bartolo con 1’57.99. (rank).

Fuori dal podio le staffette ostacoli. Quarta la formazione femminile che pare “penalizzata” dalla frazione di lancio della Leanza e una Meschiari con paracadute,  (rank) , sesti e lontani dalle posizioni che contano nella finale che ha visto al nuovo w.r. il quartetto giappo i maschi. (rank)

Alle spalle delle fuoriclasse Hendry e Weyders arriva Federica Volpini, bronzo nel 100 trasporto manichino con pinne (rank ) che al maschile vede svettare Jacopo Musso con il nuovo record della manifestazione fissato ora a 45.40. Squalificato in un primo tempo Piroddi (rank) , riammesso e  d’argento con 45.62 dopo il ricorso (rank)

Apoteosi finale con il superlifesaver. 

Solitaria alla fine dopo essere transitata terza a metà gara, Silvia Meschiari serve il bis di giornata. Non serve migliorare il record del mondo ma solo quello dei campionati. 2’22.57 il crono della finale che mette a distanza il 2’24.95 di  Prue Davies e la collega Mariah Jones 2’29.26 entrambre australiane. (rank)

Doppietta maschile Sanna –Gilardi. La rivincita di Daniele sul torinese si realizza in 2’05.79 nel primo appuntamento top della stagione in cui realizza contestualmente il record dei campionati con una partenza al fulmicotone. Il detentore del record del mondo si accoda in 2’07.67 e l’OZ Montgomery  (2’10.51) completa il podio di una prima giornata da sogno. (rank)

Confidiamo nelle foto di Giorgiana visto che la genialità televisiva di Olympic Channel ha fatto vedere le batterie del mattino ma in serata,  anzichè le finali, un poco di ginnastica.

world games

Rispondi