Due modenesi ai mondiali e io li conosco. ci ho fatto pure la foto!

ufficializzate le convocazioni mondiali – da federnuoto

Chissà come mai il vero sport in Italia non è il nuoto ma la caccia alla paternità dell’atleta e la geneologia, in quanto portatori sani di  lustro al territorio…
quindi salto sul carro del vincitore e…  siori e siore,  nella  vasca dell’Indoor Stadium dello Shangai Oriental Sport Center, la struttura strepitosa da 18000 posti che ospiterà i Mondiali di nuoto,  vedremo  non uno, ma due… Ci sono ben due modenesi nella lista dei 28 azzurri che parteciperanno ai Mondiali di nuoto di Shangai, in programma dal 24 al 31 luglio. Si tratta di Lorenzo Benatti e Gregorio Paltrinieri.

Due generazioni di nuotatori: Gregorio Paltrinieri  classe 94 mezzofondista (dai 200 ai 5000 stile libero) e Lorenzo “Lollo” Benatti classe 86 velocista di razza. La conferma è arrivata da poche ore, anche se la convocazione è un pro-forma rispetto a tempi che gli erano già valsi i pass di qualificazione e sulla qualificazione di Gregorio Paltrinieri, studente dell’istituto Fanti di Carpi non ci avrei giocato neanche le mie infradito.  Titolarissimo inattaccabile delle nazionali giovanili  di Walter Bolognani, quest’anno junior, centra al primo tentativo il sogno di una vita, un mondiale, mentre il concittadino ben più famoso e  acclamato dall’alto dei suoi titoli assoluti, riesce solo dopo tante rincorse e tentativi.

8 anni di differenza sono praticamente una vita di nuoto e se avevamo a volte avevamo avuto coppie di modenesi tra gli azzurrini (Giovannoni-Benatti, Sitti-Brighi, Brighi-Meschiari-Cuoghi, Meschiari-Cuoghi) non avevamo toccato bollo come assoluti. Neanche individualmente tranne un europeo in corta di Lollo.  Un caso clamoroso.

Gregorio, infatti, è sbucato praticamente del nulla setacciando i protagonisti del Settecolli, la gara italiana internazionale più importante, timbrando un 15.04.90 nei 1500 stile che straccia il suo primato precedente ed è quarto tempo italiano all-time specialità che salirà in cattedra tra la mattina del 30 luglio, penultimo giorno di gare, con le batterie, e puntare al 31 pomeriggio, giornata conclusiva in cui si nuoterà per le medaglie. Tra le cuffie verdi di Coopernuoto, team di Novellara, diventerà un icona.

Dopo tanti inseguimenti tocca anche a Benatti.    Il Benno, talento vero, azzurrino nelle giovanili, sfortunato per la salute che gli ha fatto perdere tempo ed occasioni, fortunato per aver ritrovato tutto, parte dal CSI Carpi per sbarcare al NC Ghirlandina quindi Modena Nuoto, dove vive tra vari successi e convocazioni, anche lo sfortunato periodo di salute, poi passa via Ispra dalla Brianza  a Roma nell’ Aniene.  Per lui si erano spalancate le porte della 4×100 mista agli assoluti primaverili. Il suo tempo combinato a quello degli altri campioni italiani Di Tora, Pesce e Dotto ha dato un crono inferiore al 3.38.50 valido per l’ammissione. 4×100 mista che solitamente l’Italia buca clamorosamente ma che questa stagione è capitata alla 4×200 stile.  E allora, il 31 luglio, tutti in piedi sul divano.

stampaL’Informazione di Modena, Gazzetta di Modena 
ottima la scelta delle foto di Benatti  [(giuro non sono stato io)mira la Tshirt]
primo sulla notizia Luca Sgarbi in viaemilianet.it
 
Paltrinieri raddoppia: convocato agli eurojunior

Rispondi